• Isola di Giannutri ☀️ Arcipelago Toscano e altro ...

Isola di Giannutri ☀️ Arcipelago Toscano

Isola di Giannutri ☀️ Arcipelago Toscano
Giannutri: cosa vedere e fare nella stupenda ed incontaminata isola dell'Arcipelago Toscano. - Agriturismoverde
2022-06-20T08:00:00+08:00
Isola di Giannutri ☀️ Arcipelago Toscano

Isola di Giannutri ☀️ Arcipelago Toscano

Giannutri: cosa vedere e fare nella stupenda ed incontaminata isola dell'Arcipelago Toscano.

Numero di visualizzazioni: 4226

Agriturismo - Dove Dormire


Isola di Giannutri, perla rara dal mare cristallino nell'Arcipelago Toscano

Davanti al Monte Argentario, si trova l'isola più a sud tra quelle dell'Arcipelago Toscano: l'isola di Giannutri, sempre riconoscibile, grazie alla sua forma a mezzaluna. Come già detto in precedenza, è l'isola più meridionale dell'Arcipelago Toscano, si trova a 8 miglia circa a sud-est dell'Isola del Giglio e 6 miglia a sud-ovest del Monte Argentario. La mezzaluna, si sviluppa su una superficie di 260 ettari ed una costa di 11 km, circa 3 km di lunghezza per poco più di 500 m di larghezza. La sua costa è frastagliata e rocciosa, con una spiaggia situata nella Cala Maestra. Il punto più elevato, sull'isola, è Poggio Capel Rosso, con un'altezza di 88 m.

Giannutri è un piccolo paradiso, privo di strade e quindi di auto e non vi sono molte strutture ricettive. Quest'oasi di pace, è in gran parte proprietà privata, e nonostante le ville che fanno capolino tra la Cala dello Spalmatoio e Cala Maestra, riesce a regalare profumi e sensazioni meravigliose. Nell'area nord-ovest dell'isola, è situato il sito archeologico che conserva i resti della Villa Romana, voluta dalla famiglia dei Domizi Enobarbi (stirpe cui apparteneva anche Nerone) tra il I ed il II secolo d.C.


Cosa vedere a Giannutri

Storia di Giannutri e Siti Archeologici

Come testimoniano i numerosi ritrovamenti di armi ed utensili, l'isola di Giannutri fu sicuramente occupata da Etruschi e Romani. Sul fondale marino si trovano ancora alcuni relitti di antiche navi mercantili, silenziosi messaggeri di antichi traffici marittimi.
I romani hanno lasciato inoltre in eredità all'isola, i resti di un antico porto alla Cala dello spalmatoio ed una villa mozzafiato.

La villa romana di Giannutri

La Villa Domizia, occupava una superficie di circa 5 ettari di terreno ed aveva una terrazza enorme, accessibile tramite una scala, direttamente dal mare. In seguito agli scavi, sono emersi dei resti di pavimentazione della villa ornati con marmi di fattura pregiata e mosaici in bianco e nero.
La struttura comprendeva gli alloggi della famiglia imperiale, dove tre saloni erano molto probabilmente provvisti di impianto di riscaldamento, quartieri per gli schiavi, terme, annessi. L'acqua piovana, o quella importata dal continente, veniva raccolta in cisterne e attraverso un sistema di condutture ancora oggi ben visibile, veniva distribuita in tutta l'isola.

La costruzione venne eretta tra il 90 ed il 100 d.C., per ordine della casa imperiale, in cui erano confluite le proprietà dei Domizi Enobarbi, la famiglia di Nerone. I resti delle molte strutture occupano la zona centro-occidentale dell'Isola, su una vasta area del litorale tra Punta Scaletta (nucleo residenziale) e Cala Maestra, con l'approdo principale. Un secondo approdo era a Cala Spalmatoio, nella parte opposta dell'isola.


Immersioni a Giannutri

Per chi ama lo snorkeling o le immersioni subacquee, Giannutri è un vero paradiso: incontaminati fondali marini si estendono lungo la costa, ricchi non solo di pesci, ma anche di coralli. Si possono inoltre trovare deli antichi relitti, e spettacolari praterie di Posidonia.
Alla Punta Scaletta si trovano i resti di una barca romana intatta, come nella baia di Spalmatoio, dove si trovano i resti dei relitti di epoca romana ed etrusca.


Come arrivare a Giannutri

Traghetti per Giannutri

L'isola di Giannutri si raggiunge in un'ora di navigazione, partendo da Porto Santo Stefano, attraverso una corsa della linea di Navigazione Maregiglio.

Orari dei traghetti:

  • dal 01/01 al 19/03 Mercoledì e Sabato: partenza alle ore 10.00 e ritorno alle 16.00
  • dal 20/03 al 31/12 Mercoledì Sabato e Domenica: partenza alle ore 10.00 e ritorno alle 16.00. Venerdì: partenza alle ore 15:00 e ritorno alle ore 16:15
Si consiglia di controllare sempre gli orari online, poichè potrebbero essere soggetti a variazioni.


Minicrociera

Durante il periodo estivo vengono offerte escursioni giornaliere e minicrociere alle Isole di Giannutri e Giglio. Le minicrociere partono da Porto Santo Stefano, Castiglione della Pescaia o Elba e prevedono soste di circa 3 ore sulle due isole.
A Giannutri lo sbarco avviene generalmente alla cala dello Spalmatoio, alcune volte, secondo il vento, la nave può attraccare alla cala Maestra. Nella cala Maestra si trova l'unica spiaggetta dell'isola dove è possibile fare il bagno, il resto della costa si presenta roccioso e di difficile accesso al mare.
L'isola invita ad avventurarsi per i sentieri immersi nella densa vegetazione a macchia mediterranea che però è consentito solo con l'accompagnamento di una guida ambientale. L'unico percorso libero è quello tra Cala Maestra e Cala dello Spalmataio. Su prenotazione si può visitare la Villa Romana. Nella piazzetta del piccolo "villaggio" vicino alla Cala Maestra si trovano un ristorante e un piccolo alimentari.

#isole #cosa vedere #arcipelago toscano #mare
Questo articolo ti è stato utile?
articolo precedente articolo successivo

Mappa

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter!

Turismo Verde Grosseto - Agriturismo e Tipicità della maremma Toscana
Via Monte Rosa, 130 - 58100 Grosseto | Tel. +39 0564 452398 (int 7)

Ideazione, realizzazione, gestione e promozione: FABER MEDIA 2024